→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Filippo Acciarini è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 7Entità Multimediali, di cui in selezione 5 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 187

Brano: [...]eschi occupano Parigi.

B.An.

Nella Guerra di liberazione

Edito in 7 edizioni (lombarda, piemontese, veneta, emiliana, toscana, laziale e campana), dopo il 25.7. 1943 e nella Guerra di liberazione nazionale l’A. torna a essere l’organo ufficiale di tutti i socialisti italiani. Fra i direttori delle sue edizioni clandestine vanno ricordati Eugenio Colorni, responsabile dell’edizione romana e Medaglia d’oro della Resistenza alla memoria; e Filippo Acciarini, curatore della prima edizione piemontese, ucciso in un campo di deportazione nazista. Come organo nazionale del P.S.I. U.P., il giornale nasce nell’agosto 1943 dalla confluenza del Movimento di Unità Proletaria (M.U.P.) nel P.S.I.U.p.. In realtà il primo numero della nuova serie dell’« Avanti! » esce l’1.8.1943 (e, collegandosi alla prima data di fondazione, reca l’indicazione « Anno 47 ») quale organo del M.U.P., con il sottotitolo « Giornale del Movimento di Unità Proletaria per la Repubblica Socialista ». Lo pubblica a Milano il gruppo prò



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 611

Brano: [...]onenti dei diversi partiti antifascisti.

Situazione iniziale in Piemonte

A Torino il socialismo era presente ancor prima del 25.7.1943 mercé l’attività di Pier Luigi Passoni, dirigente del Soccorso Rosso. Tale organismo, a cui si rivolgevano militanti di varie correnti politiche antifasciste, aveva continui contatti con le Direzioni dei vari partiti in esilio e specialmente a Parigi (in Francia si trovavano Pietro Nenni, Renato Martorelli, Filippo Acciarini, Filippo Amedeo, Domenico Chiaramello, Alfonso Ogliaro, Mario Passoni e Walter Scotti). Esso diede vita all’organizzazione vera e propria del Partito socialista la quale, durante i 45 giorni del governo Badoglio, prese consistenza e si sviluppò in tutto il Piemonte mediante una serie di riunioni e di incontri politici e organizzativi.

Verso il 10 settembre Andrea Camia, già dirigente dei giovani socialisti vercellesi prima del fascismo e in quei giorni militare ad Asti, disponendo delle armi di una compagnia di fanteria promosse una riunione nella trattoria « Macallè » del compagno Flavio [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 613

Brano: [...]ondata di terrore scatenata dai nazifascisti, il Partito socialista fu duramente colpito nei suoi uomini migliori: a Torino il 5.4.1944 erano fucilati otto componenti del Comando militare piemontese, tra cui ben quattro socialisti: Quinto Bevilacqua, Giulio Biglieri, Erick Giachino e Massimo Montano (v. Comitato di liberazione nazionale regionale piemontese). In breve volgere di tempo vennero inoltre arrestati, torturati e barbaramente eliminati Filippo Acciarini, direttore dell’edizione torinese dell’« Avanti! » clandestino; Renato Martorelli (portato al famigerato Albergo Nazionale, di lui non si ebbe più alcuna notizia), e Alfonso Ogliaro. Carlo Brondino Camillo Pastè e il maggiore Della Peruta, deportati in Germania, riuscirono a sopravvivere ai campi della morte e a far ritorno alle loro case.

Alla costituzione del Corpo Volontari della Libertà (giugno 1944), di cui Sandro Pertini fu uno dei massimi animatori, le « Matteotti » piemontesi furono affidate al comando di Andrea Camia che, a questo titolo, entrò a far parte del nuovo Comando milita[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 635

Brano: [...], Nei lager nazisti c’ero anch’io, Milano 1973; Valeria Morelli, / deportati italiani nei campi di sterminio, 194345, Milano 1965. V.Pa.L.Pa.

I caduti di Mauthausen Elenco di 2.736 deportati di nazionalità italiana deceduti a Mauthausen e nei kommandos dipendenti (tra parentesi, il luogo di origine e l’anno di nascita). Per i deportati morti a Ebensee, Gusen e Hartheim si vedano le rispettive voci.

Violante Abrigo (S. Stefano Belbo, 1922); Filippo Acciarini (Sellano, 1888); Filippo Accori nti (Tropea, 1916); Vincenzo Carmine Accurso (Verbicaro, 1913); Aldo Acquarone (Torino, 1915); Antonio Pietro Actis (Torino, 1905); Giovanni Adamic (Scoriina, 1889) m. a Gusen; Matteo Adamoli (Esino Lario, 1924) m. a Melk; Giovanni Adiaci (Roma, 1883); Arturo Affrico (Torino, 1911) m. a Melk; Francesco Aganetti (1925); Girolamo Candido Aggio (Piombino Dese,

1922) m. a Melk; Napoleone Aggio (Piombino Dese, 1926) m. a Melk; Guerrino Agnolin (Loria, 1916); Sante Agostini (Boara Pisani, 1914) m. a Wien/Schwechat; Alvio Agostinis (Lestizza, 1924); Elio Agresti (M[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 94

Brano: [...] orientamento comunista esistenti nelle fabbriche, ma che sino ad allora erano sorti e avevano vissuto su una base più o meno spontanea. È significativo che il Massola, pur dovendo badare anche alla situazione di Milano, si sia stabilito nella capitale subalpina ove il “terreno” si presentava molto più fertile. Attivi a Torino divennero anche i socialisti, guidati da uomini come Renato Martorelli (v.), Alberico Molinari (v.), Mario Passoni (v.), Filippo Acciarini (v.), Luigi Carmagnola, nonché i cattolici, alla cui testa erano Andrea Guglielminetti, Eugenio Li boi s, Giuseppe R a pel li (v.), Gioacchino Guarello (v.). Attivo da sempre era il movimento “Giustizia e Libertà”, ora trasformato nel nuovo Partito d’azione (v.). I liberali facevano capo ad alcune eminenti personalità che si richiamavano idealmente a Luigi Einaudi.

L’ostilità verso il regime andava dilagando, stimolata dai disagi creati dai grandi bombardamenti aerei e dal gravissimo aumento del costo della vita: dal 1940 al 1943 a Torino

il prezzo del pane era quadruplicato, così pure [...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Filippo Acciarini, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---socialisti <---Mario Passoni <---Renato Martorelli <---comunisti <---italiani <---nazista <---Andrea Camia <---C.L.N. <---Filippo Amedeo <---Giulio Biglieri <---Guido Seborga <---Partito comunista <---Pier Luigi Passoni <---Unità Proletaria <---antifascismo <---antifascista <---antifascisti <---comunista <---fascismo <---italiana <---nazifascisti <---socialiste <---Adolfo Omodeo <---Alberico Molinari <---Alessandro Trabucchi <---Alfredo Alberti <---Allgemeine S <---Allgemeine S S <---Andrea Alfano <---Andrea Ca <---Andrea Ferro Milone <---Angelo Aldeghi <---Antonio Gambacorti Passerini <---Antonio Pietro Actis <---Bibliografia <---Carlo Cencio <---Carlo Scarroni <---Castellamonte nel Canavese <---Castello di Stupinigi <---Comando Brigate Matteotti <---Conte-Capriolo-Prioglio <---Dante a Torino <---Divisione Matteotti <---Domenico Chiaramello <---Elio Agresti <---Erick Giachi <---Ernesto Alvisi <---Ettore Tibaldi <---Eugenio Li <---FIAT <---Ferdinando De Rosa <---Ferdinando Targetti <---Fernando De Rosa <---Ferrero-Spano <---Flino Allegretto <---Francesco Aime <---G.L. <---Genio Telegrafisti <---Germania di Bonn <---Giacomo Matteotti <---Gioacchino Guarello <---Giornale del Movimento <---Giornale del Movimento di Unità <---Giovan Battista Stucchi <---Giovanni Adiaci <---Giovanni Savoia <---Giovenale Sam <---Girolamo Candido Aggio <---Giuseppe R <---Goffredo Altavilla <---Guerrino Agnolin <---Guglielmo Ghislandi <---Il Partito Socialista <---Il Partito Socialista di Unità Proletaria <---Karl Schultz <---La Corte <---La Corte ritiene <---La Libertà <---Liberina Lucca <---Luigi Amadio <---M.U.P. <---Massimo Montano <---Matteo Adamoli <---Mi-Ione <---Monferrato tra Frinco <---Morandi a Pier Luigi Passoni <---Movimento di Unità Proletaria <---Nenni a Madrid <---Nissim Amato <---Oddino Mor <---Oggi in Ispagna <---Oreste Lizzadri <---Otto Bauer <---P.S.I. <---P.S.I.U.P. <---Paimiro Alini <---Paolo Della Giusta <---Partito Socialista Italiano <---Partito Socialista Italiano di Unità <---Piero Brandimarte <---Pietro Rossi <---Politica di Classe <---Porta San Paolo <---Poste a Norimberga <---Renzo Cattaneo <---Repubblica Federale Tedesca <---Repubblica Socialista <---Rivoluzione Socialista <---S.S. <---Salomon Alhadeff <---Samuele di Per <---San Paolo <---Sandro Pertini <---Scala-Andreis <---Sebastiano Aliotta <---Segre-Mario <---Sergio Garavini <---Severo Allocco <---Sion Segre <---Sistematica <---Socialista Italiano di Unità Proletaria <---Socialista di Unità <---Storia <---U.P. <---U.R.S.S. <---Valle Padana <---Vincenzo Carmine Accurso <---Virginio Lui <---Waffen S <---Waffen S S <---Walter Scotti <---War Crimes Branch <---antifasciste <---emiliana <---fascista <---fasciste <---ideologica <---italiano <---liberalsocialismo <---marxismo <---massimalista <---massimalisti <---mazziniana <---nazisti <---nenniana <---nenniani <---nista <---riformista <---riformisti <---settarismo <---siano <---socialismo