→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Fidel Castro è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 342Entità Multimediali, di cui in selezione 6 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 495

Brano: [...]ui Castro e i suoi compagni avrebbero dovuto trovare un gruppo di contadini ribelli, cui congiungersi per attaccare le truppe di Batista e dare il via a una rivolta popolare. Contrariamente al previsto il piano non funzionò e il gruppo di C., dopo 5 giorni di marcia verso la Sierra, venne attaccato dalle truppe di Batista. Sopravvissero solo 22 uomini, di cui 10 furono deportati all’isola dei Pini e 12 raggiunsero la Sierra. Questi ultimi erano: Fidel Castro, il fratello Raul Castro, Che Guevara, Camillo Cienfuegos, Calixto Garcia, Faustino Pérez, Calixto Morales, Universo Sanchez, Efigenio Almejeiras, Ciro Redondo, Juan Almeida, René Rodriguez. Ai suoi

11 compagni stanchi, laceri, affamati, C., come racconterà poi Rodrfguez, disse: « I giorni della dittatura sono contati ».

Comandante in capo del piccolo esercito « rebelde », C. rivelò in queH'occasione le sue eccezionali doti di capo popolare e di agitatore di masse. I suoi discorsi pressoché quotidiani, pronunciati alla « Radio del territorio libero di Cuba», divennero preziosi strumenti[...]

[...]il capo indiscusso di un popolo. I continui colpi di mano dei guerriglieri e l’ampiezza raggiunta dalla loro lotta costrinsero il presidente Batista a fuggire (1.1.1959) e i barbudos, divenuti i reali padroni dell’isola, dopo due anni di aspra guerriglia entrarono trionfalmente a L'Avana.

La costruzione dello stato

Primo ministro il 15.2.1959, C. diede l’avvio a una serie di riforme destinate a mutare radicalmente la '

Il primo ministro Fidel Castro parla a Mosca (29.4.1963)

struttura economica e sociale del paese, dalla riforma agraria alla nazionalizzazione dell'industria zuccheriera. Di qui i contrasti con gli Stati Uniti (le cui proprietà nell’isola furono espropriate), che a partire dal luglio 1960 divennero sempre più forti. Nello stesso anno il leader cubano firmò un accordo commerciale con l’Unione Sovietica. Nell’aprile 1961 liquidò agevolmente, attraverso una larga mobilitazione popolare, un tentativo di volontari cubani anticastristi, esuli negli Stati Uniti e appoggiati con armi e denaro dal governo di Washington, di sbarc[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 202

Brano: [...]za con profonda eco in tutto il mondo. In proposito vanno almeno citati i casi: del Vietnam che, dopo decenni di lotte contro la Francia, pervenuto a sconfiggerla nel 1954, si ritrovò a combattere contro l’intervento diretto di imponenti truppe statunitensi fino alla piena vittoria del 1973; dell’Algeria, la cui insurrezione contro la Francia iniziata nel 1954 si concluse con successo nel 1962; di Cuba, dove all’inizio del 1959 i guerriglieri di Fidel Castro liquidarono la dittatura di Batista; del Congo belga (oggi Zaire) che, confusamente giunto all’indipendenza nel 1960, vide la sconfitta della corrente più illuminata e democratica di P. Lumumba (ucciso nel 1961) e l’affermazione di militari corrotti e asserviti al grande capitale occidentale; delle colonie portoghesi della Guinea, dell’Angola e del Mozambico che conquistarono l’indipendenza grazie all’azione di efficienti movimenti di guerriglia; del Nicaragua, liberatosi dalla dittatura di Somoza nel 1979 per merito dei guerriglieri del Fronte sandinista di liberazione.

In definitiva, par[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 700

Brano: Guerriglia

Per la tecnica della guerriglia esistono veri e propri manuali. Tra questi, uno dei più semplici e popolari è quello dovuto al generale A. Bayo, compagno di lotta di Fidel Castro: Teoria e pratica della guerra di guerriglia 150 consigli ai guerriglieri del maestro militare di Castro, Milano, 1968.

Guerrini, Aldo

N. ad Abbadia San Salvatore (Siena) nel 1917; impiegato. Militante comunista e attivo antifascista, durante la dittatura fu confinato per 5 anni a Squillace (Catanzaro), a Pomarico e a Montalbano Ionico (Matera), e infine internato a Bagnoli Irpino (Avellino).

Liberato con la caduta del regime, dopo I’8.9.1943 ha preso parte alla Guerra di liberazione, nelle file della Resistenza, partigiano combattente nelle formazioni della Maremma e membro del C.L[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 728

Brano: [...]i riforma sociale del governo di Castro. Fin dall’ottobre del 1959 si moltiplicarono i sabotaggi e gli atti di guerra contro il giovane Stato rivoluzionario. Il 23 ottobre L’Avana fu sorvolata e bombardata da due aerei senza insegne, provenienti dagli Stati Uniti. Il 25 ottobre vi fu il primo attacco pub

! dirigenti della rivoluzione cubana sfilano alla manifestazione del Primo maggio 1961. Da sinistra: Che Guevara, Osvaldo Dorticós e moglie, Fidel Castro, Blas Roca

blico, in termini assai violenti e drammatici, contro gli U.S.A.: Castro dichiarò che i cubani avrebbero combattuto contro tutti coloro che cercavano di schiacciare la rivoluzione aH’interno e all’estero. E via via che si intensificò la pressione nordamericana — cessazione dell’aiuto tecnico, legge che annullò le Importazioni dello zucchero da Cuba, aiuto e organizzazione in Fk>rida degli esiliati cubani, compresi gli uomini del regime batistiano — il governo cubano prese una serie di misure che andavano tutte verso una organizzazione socialista della produzione. Il 6.8.1960 pro[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 726

Brano: [...]de sciopero generale » che avrebbe rovesciato la tirannia. Lo sciopero, cui si lavorò per più anni, fu proclamato nel dicembre 1955, ma si risolse in un disastro. D’altro canto anche l’azione terroristica o armata di piccoli gruppi, che aveva fatto le sue prove eroiche nell’assalto alla caserma Moncada, pareva non offrire prospettive. Questa era la situazio

ne quando il 2.12.1956 un gruppo di dodici uomini (Movimento del 26 luglio) guidati da Fidel Castro (v.), arrivò sulla Sierra per iniziare la lotta contro la dittatura di Batista.

La lotta rivoluzionaria

Gli inizi furono duri e terribili. Castro stesso riconobbe più tardi che quel gruppo non « conosceva un so

lo contadino » sulla Sierra Maestra. Ma in realtà si trattò di una forza enorme, perché catalizzò una situazione già rivoluzionaria, unendo movimenti e forze decisamente ostili alla tirannia: le organizzazioni studentesche, da sempre spina dorsale delle lotte democratiche; i sindacati e infine le masse contadine. Sulla base delle esperienze cinese e vietnamita, come racconta C[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 183

Brano: Avana

Fidel Castro parla all’Avana nel terzo anniversario della rivoluzione cubana (gennaio 1962)

su 450 navi provenienti da Orano, Algeri, Palermo, Biserta e Tripoli. Lo sbarco, preceduto da massicci bombardamenti aerei nelle zone tra Napoli e Salerno, e tra Gaeta e il Volturno, ebbe inizio alle 3,30 del 9.9.1943, lungo una fascia costiera di oltre 50 km, da Maiori a Paestum e ad Agropoli. Il piano operativo prevedeva lo sbarco delle due divisioni britanniche e dei reparti d'assalto a nord del fiume Seie; quello della divisione americana, sulle spiaggie di Paestum.

Avana

Città di circa 800.000 abitant[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Fidel Castro, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---Agraria <---Che Guevara <---Pratica <---Storia <---U.S.A. <---socialisti <---Partito comunista <---antifascismo <---antimperialista <---comunista <---comunisti <---fascismo <---imperialismo <---marxismo <---socialismo <---Abbadia San Salvatore <---Abel Santamaria <---Ahmed Sukarno <---Antonio Gramsci <---C.L.N. <---Carlo Lodovico Ragghianti <---Carlos Mendieta <---Dialettica <---Dinamica <---Diritto <---Efigenio Almejeiras <---Energie Nuove <---Etica <---Faustino Pérez <---Federico Laredo Bru <---Fernando Portuondo <---Gerardo Machado <---Grau San Martin <---Il Movimento di Liberazione <---Il Movimento di Liberazione in Italia <---Il nome <---Il punto <---Il ritorno <---Italia Libera <---Julio Antonio Mei <---La caserma <---La dittatura <---La guerra <---La lotta <---La prima <---Legione Garibaldina <---Liberazione in Italia <---Maiori a Paestum <---New York Times <---Nullo Baldini <---OSA <---Ordine Nuovo <---Ormai C <---P.R.I. <---P.S.I.U.P. <---Partido Obrero de Cuba <---Partido Popular <---Partido Socialista Popular <---Partido de Union Revoluciona <---Ravenna T <---Rivoluzione Liberale <---S.S. <---Sierra Maestra <---U.I.L. <---URSS <---Vicente Tejera <---abbiano <---analfabetismo <---antagonismi <---anticastristi <---anticomunista <---antifascista <---antifascisti <---antisocialista <---attesismo <---automobilista <---badogliano <---batistiano <---classiste <---conformismo <---dinista <---dista <---dualismo <---egiziano <---fascista <---fascisti <---idealismo <---ideologiche <---ideologico <---imperialista <---indiano <---indonesiano <---italiana <---italiani <---italiano <---marxista <---marxiste <---marxisti <---nazionalismo <---nazionalisti <---nell'Africa <---neocolonialismo <---neocolonialista <---neutralismo <---progressista <---salveminiani <---squadrismo <---squadristi