→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Farmacologia è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 24Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 352

Brano: [...]re disponga ancora della vostra vita, fate risorgere i vostri battaglioni, liberate l'Italia dalla servitù e dalla ignominia, aggiungete al labaro della vostra Università la gloria di una più grande decorazione in questa battaglia suprema per la giustizia e per la pace del mondo.

1 Dicembre 1943

II Rettore Concetto Marchesi

Naturalmente Marchesi era sostenuto da numerosi altri docenti, tra cui Egidio Meneghetti (preside della Facoltà di Farmacologia e membro del Partito d'Azione), che egli

stesso aveva scelto come professore. Con questi e con Silvio Trentin, altro professore universitario, appena rientrato dall’esilio in Francia, Marchesi costituì il primo C.L.N. regionale veneto. Quando poi Marchesi fu costretto ad allontanarsi da Padova e Trentin venne prematuramente a mancare, il Comitato esteso alle altre correnti politiche democratiche fu presieduto da Meneghetti fino agli arresti avvenuti alla fine del 1944.

Se Marchesi e Meneghetti possono essere considerati i capi spirituali della Resistenza veneta, non va dimenticato l’app[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 596

Brano: [...]resso la Federazione comunista di Arezzo. Fu poi responsabile dell'ufficio quadri della Federazione del P.C.I. di Firenze, nonché segretario provinciale deH’A.N.P.L fino al 1957.

Massarenti, Giuseppe

N. a Molinella (Bologna) l’8.4.1867, ivi m. il 31.3.1950; sindacalista. Frequentò l’istituto tecnico a Bologna ma, dopo aver scelto di diplomarsi in ragioneria, si interessò sempre più della causa dei lavoratori agricoli. Nel 1893 si laureò in farmacologia.

Alla testa dei contadini

Negli anni in cui gli scioperi agrari si susseguivano nel Molinellese e nelle plaghe limitrofe (188687, 189091), Giuseppe Massarenti si impegnò direttamente nella battaglia per la redenzione sociale. Venticinquenne, in rappresentanza della Lega Democratica di Molinella fu delegato al « Congresso delle forze operaie e socialiste » apertosi a Genova il 14.8.1892 e, il giorno dopo, partecipò alla fondazione del Partito Socialista dei Lavoratori Italiani, avvenuta nella Sala dei Carabinieri Italiani. Tornato nel suo paese, vi organizzò la Sezione socialista che, ne[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 665

Brano: [...]eneghetti, Egidio

N. a Verona il 14.11.1892, m. a Padova il 14.3.1961; farmacologo. Volontario nella Prima guerra mondiale come ufficiale degli alpini, ferito in combattimento, fu decorato sul campo con due medaglie d’argento e una terza di bronzo.

Deciso oppositore del fascismo durante il ventennio, fece parte dei gruppi clandestini di « Giustizia e

Egidio Meneghetti

Libertà » e poi del Partito d’Azione (v.). Professore ordinario di farmacologia nella Facoltà di medicina all’università di Padova nonché scienziato di fama internazionale, alla caduta del fascismo (25.7.1943) divenne prorettore dell’ateneo a fianco di Concetto Marchesi.

Nella Resistenza veneta

Immediatamente dopo l’armistizio dell’8.9.1943, con il comunista Marchesi, il democristiano Saggin e il compagno di partito Silvio Trentin costituì il primo Comitato di liberazione nazionale regionale veneto (C.L.N.R.V.). Quando poi il Comitato affrontò il problema di riunire sotto un Comando unico i nuclei partigiani che stavano sorgendo nella regione, fu a fianco di Trenti[...]

[...]po per l’azione della polizia (Marchesi dovette espatriare in Svizzera, Trentin fu arrestato), Meneghetti venne colpito da un grave lutto: sua moglie e sua figlia rimasero vittime del primo bombardamento aereo su Padova (16.12.1943).

In seguito a tali avvenimenti Egidio Meneghetti cedette all’ingegner Fermo Solari il suo posto in seno al Comitato politico e a quello militare, ma dopo breve intervallo riprese la lotta, facendo dell'istituto di farmacologia di Padova un centro di attività antifascista e un punto di riferimento fondamentale per la Resistenza veneta. Alcuni dei suoi assistenti assunsero responsabilità politiche e militari di primo piano: il democristiano Franco Zancan e l’azionista Ugo Perinelli divennero membri, rispettivamente, del Comando militare regionale e del Comando piazza di Venezia, mentre il comunista Aldo Cestarì ricoprì importanti incarichi nelle formazioni garibaldine.

Egidio Meneghetti curò in particolare i rapporti tra le forze della Resistenza veneta e il C.L.N. dell’Alta Italia. Si mantenne anche in collegamen[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Farmacologia, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---comunista <---C.L.N. <---Concetto Marchesi <---Diritto <---Medicina <---farmacologia <---fascismo <---fascista <---A.N.P.L <---Bibliografia <---C.L.N.R.V. <---Cagoia di Dronero <---Castel Lu <---Cooperativa Agricola di Molinella <---D'Annunzio <---Delegazione del Comando Brigate <---Editeur Jerome Marti <---Facoltà di Farmacologia <---Facoltà di Medicina <---Filosofia <---G.A.P. <---Giuseppe Barbanti Brodano <---La Repubblica <---La lotta <---La prima <---Lega Democratica di Molinella <---Magna dell'Università di Padova <---Me ne frego <---Mendès-France <---P.C.I. <---Partito Socialista dei Lavoratori Italiani <---Ragioneria <---Rettore Concetto Marchesi <---Sala dei Carabinieri Italiani <---San Marino <---Sebenico di Spalato <---Silvio Trentin <---Storia <---Storia moderna <---Tribunale di Bologna <---U.A.G. <---antifascismo <---antifascista <---azionista <---d'Azione <---dell'Aula <---dell'Italia <---dell'Università <---democristiano <---fasciste <---italiana <---italiano <---nell'Aula <---pagliano <---sindacalista <---socialista <---socialiste <---socialisti <---squadrismo <---squadrista