→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Elio Benevelli è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 9Analitici, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Analitici)


da Recensione di Remo Ceserani su Francesco Orlando, freudiano del «misanthrope» e due scritti teorici, Torino, Einaudi, 1979, pp. 248 in KBD-Periodici: Belfagor 1980 - maggio - 31 - numero 3

Brano: [...] piú solo riflessioni dell'autore, ma confronto con le domande di chiarimento, gli stimoli e i dubbi di due fini studiosi di teoria letteraria come Antonio D'Andrea e Dante Della Terza (si tenga presente che all'intervista originaria sono qui aggiunte alcune interessanti integrazioni). Segue, sotto forma di Appendice, la risposta che Orlando diede, con il titolo Su teoria della letteratura e divisione del lavoro intellettuale, alla recensione di Elio Benevelli al suo libro teorico intitolata Su letteratura, psicanalisi e marxismo, pubblicate, l'una e l'altra, in « Strumenti critici », rispettivamente nel giugno 1975 e nel febbraio 1976.
Dirò anzitutto che cosa ha significato e che cosa significa per me la ricerca di Orlando. Sono per professione studioso di storia della critica e della letteratura e della teoria di entrambe, con le inevitabili delimitazioni all'area italiana e a un numero ristretto di altre aree culturali. Vorrei, nella classificazione che fa Orlando (pp. 22338) tra chi considera la divisione del lavoro intellettuale un bene neces[...]

[...]oria della critica e della letteratura e della teoria di entrambe, con le inevitabili delimitazioni all'area italiana e a un numero ristretto di altre aree culturali. Vorrei, nella classificazione che fa Orlando (pp. 22338) tra chi considera la divisione del lavoro intellettuale un bene necessario, chi un bene non necessario, chi un male necessario e chi un male non necessario, vorrei potere a qualche titolo essere ascritto, insieme con lui, con Elio Benevelli e con altri che stimo, nella terza categoria, quella degli « studiosi dalle mani sporche » che « comprendono tutto il danno del trincerarsi nell'unico o nei pochi campi in cui sono competenti, non meno che tutta l'improbabilità di diventare abbastanza competenti in molti altri campi » (pp. 2267). Ritengo infatti che sia dovere di chiunque faccia il nostro mestiere non solo studiare la letteratura nella sua specificità testuale e storica, ma anche compiere costantemente uno sforzo di coscienza critica, impegnarsi nell'elaborazione consapevole di una sia pur provvisoria e parziale teoria della [...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Elio Benevelli, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---An Essay <---Antonio Banfi <---Antonio D'Andrea <---Appendice <---Arnold Hauser <---Bachtin <---Basta <---Bi-Logic <---Bortolo Tommaso <---Cedric Whitman <---Célimène <---D'Andrea <---Dante Della Terza <---De Angelis <---De Sanctis <---Der Sandmann <---Don Giovanni <---Duckworth <---Enrico De Angelis <---Estetica <---Fassò <---Filosofia <---Freud <---Friedrich Nietzsche <---Frye <---Fubini <---Giornale storico della letteratura italiana <---Hoffmann <---Ignacio Matte Blanco <---Infinite Sets <---Italian Studies <---Leo Marx <---Librioggi <---Linguistica <---Logica <---Lukács <---Lukács de La <---Mario Fubini <---Marx <---Mi pare <---Misanthrope <---Montreal <---Motti <---Motto <---Nietzsche <--- <---Oxford University Press <---Phèdre <---Poetica <---Pratica <---Psicanalisi <---Psicanalisi e marxismo <---Psicologia <---Racine <---Sandmann di Hoffmann <---Semiotica <---Sociologia <---Stamperia Tallone <---Storia <---Storiografia <---Tasso <---The Machine <---The Unconscious <---Tommaso Sozzi <---Topografia <---Yearbook <---Zatti <---adorniani <---antropologia <---antropologica <---biologica <---dell'Aminta <---filologiche <---filologico <---freudiana <---freudiano <---idealisti <---ideologia <---ideologica <---ideologico <---ideologie <---imperialismo <---interviste <---irrazionalismo <---italiana <---italiane <---lacaniana <---manieristi <---marxismo <---marxista <---marxisti <---metodologica <---mitologica <---narcisismo <---nell'Introduzione <---psicanalista <---psicanalisti <---psicologia <---psicologica <---scetticismo <---siano <---simbologia <---socialista <---sociologia <---sociologiche <---spitzeriana <---storicisti <---strutturalisti <---umorismo