→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Dante Livio Bianco è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 39Entità Multimediali, di cui in selezione 32 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 708

Brano: Stura, Valle

Una riunione di comandanti partigiani nella “zona libera” di valle Stura. Da sinistra: Dante Livio Bianco, il maggiore inglese Tempie, Piero Cosa, Enrico Martini Mauri, Guido Verzone, Nuto Revelli, Ettore Rosa (1944)

sì accede attraverso il passo detto Colle della Maddalena (v.).

Il 20.9.1943 prese stanza In valle Stura e precisamente in località Paralup del vallone di Rittana, sul versante accosto alla valle Grana, un nucleo di militanti del Partito d’Azione organizzatosi nei giorni immediatamente successivi all’8 settembre in valle Gesso, a Madonna del Colletto (Valdieri), sotto la guida di Duccio Galimberti (v.) e Dante Livio Bianco (v.). Da tale nucleo, originariamente costituito da una[...]

[...]e, Nuto Revelli, Ettore Rosa (1944)

sì accede attraverso il passo detto Colle della Maddalena (v.).

Il 20.9.1943 prese stanza In valle Stura e precisamente in località Paralup del vallone di Rittana, sul versante accosto alla valle Grana, un nucleo di militanti del Partito d’Azione organizzatosi nei giorni immediatamente successivi all’8 settembre in valle Gesso, a Madonna del Colletto (Valdieri), sotto la guida di Duccio Galimberti (v.) e Dante Livio Bianco (v.). Da tale nucleo, originariamente costituito da una dozzina di partigiani ma giunto in valle Stura già ingrossato da altri elementi, si svilupperanno le Bande “Italia Libera” (v.) della valle, più tardi raccolte nella l Divisione Alpina “Giustizia e Libertà” e insediate anche nelle valli Gesso, Vermenagna e Roja. Figure di spicco del Comando di tali formazioni saranno, oltre al commissario politico Dante Livio Bianco, il comandante Ettore Rosa, i comandanti di brigata Aldo Quaranta e Ivanoe Bellini,

il comandante di banda Alberto Bianco. Quest'ultimo, con uomini di vari reparti della I Divisione, fu successivamente incaricato di costituire e comandare la III Divisione “Langhe” delle formazioni G.L..

La prima “zona libera"

Agli inizi di dicembre del 1943 un nucleo partigiano distaccato dalla banda che, nei pressi di Boves, era stata al comando di Ignazio Vian (v.), si portò in valle Stura e occupò il centro di Vinadio, asserragliandovisi per resistere a eventuali attacchi nemici. Si trattò, forse [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 377

Brano: [...]n inquadramento esemplare.

L’iniziativa politicomilitare dei quadri più sperimentati dell’« azionismo », in virtù degli auspici federalisti ed internazionalisti del movimento, portò le formazioni G.L. del Cuneese ad essere le prime a stabilire un rapporto con i combattenti della Resistenza francese e a stipulare con i loro Comandi degli accordi politicomilitari, quali quelli di Barcelonnette (v.) e di Saretto, stipulati da Duccio Galimberti e Dante Livio Bianco nel maggio 1944, di notevole importanza sotto il profilo ideale e morale, oltreché sotto quel

lo di una ristabilita collaborazione militare. In questo quadro, la stessa vicenda della Brigata « Carlo Rosselli » di valle Stura, che nell’inverno 1944 combattè sul fronte alpino francese a fianco delle unità dell’Armata di liberazione gollista,

fu intesa come una riaffermazione di spirito europeo e di fratellanza fra i popoli, nel comune impegno per la libertà e per una società internazionale riscattata dai vecchi contrasti.

Nelle formazioni G.L. fu diffusa l’apposita stampa partigiana de[...]

[...]acchi in Toscana. Va ricordato anche Ettore Troilo, comandante del « Gruppo patrioti della Majella », la formazione che combattè con l’VIII Armata britannica (ed ebbe 51 morti e 103 feriti su

1.500 uomini di organico). Troilo, benché a capo di una unità autonoma da partiti politici, militava nelle file del Partito d’Azione dal gennaio del 1943 (v. Caso//).

M.Gi.

Bibliografia: Leo Valiani, Tutte le strade conducono a Roma, Firenze, 1947; Dante Livio Bianco, Guerra partigiana, Torino, 1954; Carlo Ludovico Ragghianti, Una lotta nel suo corso, Venezia, 1954.

377



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 168

Brano: [...]5).

Il 3.6.1945 la X Divisione Garibaldi « Italia » ricevette un encomio solenne da parte degli Alleati, firmato dal maggiore L. E. Zervudachi, commissario provinciale per l’À.M.G.

Bibliografia: Vincenzo Coppo (Enzo), Diario storico della X Divisione Garibaldi, Casale Monferrato 1945.

Italia Libera, Banda

Denominazione assunta dalla banda partigiana che 12 militanti del Partito d’Azione del Cuneese, fra cui Tancredi Galimberti (v.) e Dante Livio Bianco (v.)f crearono l’11.9.

1943 radunandosi alla cappella di Madonna del Colletto (a Valdieri, in valle Gesso). Analoga denominazione fu adottata, quasi contemporaneamente, da un altro nucleo partigiano cuneese, sorto per iniziativa di militanti dello stesso partito raccoltisi il 10.9.1943 nella frazione Damiani di Valgrana. Di questo secondo gruppo facevano parte, tra gli altri, Benedetto Dal mastro, Giorgio Bocca, Luigi Ventre e Aurelio Verrà.

Il 20.9.1943 il gruppovdi Madonna del Colletto si trasferì alle baite di Paralup, sul versante destro orografico della valle Grana, e quindi alla f[...]

[...]nza in valle Varaita. Poco dopo, le bande dislocate in valle Gesso, in valle Grana e in valle Stura venivano raggruppate nella I Divisione Alpina « Giustizia e Libertà » del Cuneese, al comando di Ettore Rosa, mentre le bande di valle Maira e di valle Varaita si raccoglievano intorno alla II Divisione Alpina « Giustizia e Libertà », sotto il comando di Benedetto Dalmastro. La denominazione « Italia Libera » era così abbandonata.

Bibliografia: Dante Livio Bianco, Guerra Partigiana, Torino, 1954; Giorgio Bocca, Partigiani in montagna, Borgo San Dalmazzo, 1945; Nuto Revelli, La guerra dei poveri, Torino, 1962; Mario Giovana, Storia di una formazione partigiana, Torino, 1964.

168



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 288

Brano: [...]18 dicembre, condotti sulla strada tra Roccavione e Robilante, “Roberto” e “Raffaele” (n. a Reggio Calabria il 10.8.1918,

sottotenente, residente a Roma e comandante di distaccamento nella stessa formazione partigiana) vennero falciati alle gambe da una raffica di mitra e, così immobilizzati, dati alle fiamme.

Della loro scomparsa risentirà a lungo e assai negativamente la Brigata “Valle Gesso”. Come scrisse in diversi documenti dell'epoca Dante Livio Bianco, “Roberto” e “Raffaele” erano tra i più preparati quadri partigiani delle Divisioni G.L. del Cuneese.

P.Bu.M.Ca.

Buggeri, Luigi

Carmen. N. a San Martino in Beliseto (Cremona) il 24.12.1920, m. a Pozzaglio (Cremona) il 24.9.1944; sottufficiale della Guardia di finanza.

Dopo l’8.9.1943 prese parte alla Guerra di liberazione e, dal 14 giugno al 20.7.1944, comandò un distaccamento del Battaglione “Forni” della 31a Brigata “Val Ceno”. Tra le azioni da lui condotte sulla via Emilia, si ricorda quella della stazione ferroviaria di Fidenza, che fruttò la cattura di quattro cannoni anticar[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 221

Brano: [...] Pel

lice dei Rollier (il padre Enrico, Mario e Rita, il fratello Guido e Jaqueìine) fu il punto di riferimento del/ gruppo dirigente del Partito d’A^tóne piemontese (G. Agosti, Mmio Andreis, Sandro Delmastro, Giorgio Diena, Vittorio Foa, Carlo Mussa Ivaldi, F. Momigliano, F. Venturi), che vi prese la decisione di dare vita alle formazioni “Giustizia e Libertà”. Tra agosto e settembre casa Rollier accolse anche Altiero Spinelli, Michele Giua, Dante Livio Bianco, Leo Valiani, Guglielmo Jervis, Ada Gobetti; poi la direzione del Partito d’Azione piemontese tornò a Torino.

L’“ Unità Europea"

Nel primo inverno della Guerra di liberazione Rollier (che non aveva lasciato il suo lavoro al Politecnico) fu assorbito dall’attività politica e culturale. Il 19.12.1943 fu tra i protagonisti del convegno di Chivasso (v.), nel quale esponenti valdesi e valdostani firmarono una “Dichiarazione dei rappresentanti delle popolazioni alpine” che reclamava libertà e autonomia per le minoranze regionali. Egli curò la pubblicazione a Milano (e poi la direzione, dopo l[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 125

Brano: [...]otto — ancora una volta

— del prima e produttrice del poi, è quello della lotta armata nel suo nascere, nel suo corso, nel suo finale insurrezionale e, contemporaneamente, nel suo farsi governo (le “zone libere”).

Come già ricordato, nella prima set

timana dopo I'8.9.1943 vanno “in montagna” militari sbandati, alcuni per scelta morale, altri con consapevolezza politica ma senza esperienze militari (per esempio, Tancredi Galimberti (v.), Dante Livio Bianco (v.) ), i più perché timorosi d’essere braccati dalla R.S.I. nella fase di costruzione dei suoi apparati repressivi o, in alcune zone, dalle truppe naziste diventate di fatto non più alleate ma occupanti. In parte questi uomini tendono a rimanere in montagna il merlo possibile, anche perché non mancano industriali che pensano, come detto sopra, di servirsene per il momento, previsto come drammatico, del cambio di potere al termine (che si crede vicino) del conflitto.

I comunisti e i giellisti ritengono necessario preparare un tipo di lotta non limitato a nuclei di esperti sabotatori, come [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 32

Brano: [...]erso personaggio dell’antifascismo locale, Arturo Felici [Panfilo) , di origine romagnola. Il sodalizio con Felici e con quello che sarà il nucleo originario cuneense del Partito d'Azione nel 194243, determinò il 12.9.1943 la scelta di Rapisarda di salire in montagna, a Madonna del Colletto, dove sorse la prima formazione partigiana della provincia: la Banda “Italia Libera”, comprendente tra i suoi dodici originari componenti Duccio Galimberti e Dante Livio Bianco.

Si può dire che a Madonna del Colletto, nel breve periodo in cui la banda si formò, Rapisarda fu quasi il comandante della formazione, unanimemente riconosciuto come il più “esperto” di cose militari dai suoi compagni, tutti civili e per lo più intellettuali. Successivamente egli fu membro del gruppo di San Matteo della stessa Banda “Italia Libera”, poi ufficiale del Comando della II Divisione Alpina G.L. in valle Bronda.

Nel dopoguerra, dopo aver ricoperto incarichi assistenziali a livello comunale, lavorò all’Ufficio di collocamento, schivo della vita pubblica.

P.Bu.M.Ca.

Rappr[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 780

Brano: [...]le di Garibaldi ». L'autore contestò inoltre che una radio solo ricevente potesse considerarsi « mezzo bellico » soggetto a confisca e auspicò che « la giustizia serena — e, se occorre, spietata — si realizzi ugualmente nei confronti di tutti: anche di quelli che hanno sacrificato tutto alla salvezza comune ».

A questi argomenti rispose in modo appassionato ed efficace, sulle stesse colonne del « Foro Italiano » (1948, I, col. 323) l’avvocato Dante Livio Bianco, il quale tra l’altro ricostruì efficacemente le circostanze concrete e la conseguente legittimità dell’operato dei partigiani: « Il fatto avvenne in un piccolo paese, punto vitale della lotta fra partigiani e nazifascisti, su una linea di comunicazione vigorosamente battuta dall’aviazione alleata: un piccolo paese dove non certo tutti i giorni arrivano i giornali e dove le autorità nazifasciste per non sbagliarsi avevano pensato bene di togliere la radio agli abitanti "di non sicura fede". In queste circostanze è un po’ difficile ravvisare nella radio significativamente lasciata al propagand[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 691

Brano: [...]verno del paese. Isolati rispetto alle forze maggiori dello schieramento politico nazionale, minoritari per vocazione e per formazione, due erano i gruppi che facevano capo al « Ponte »: accanto al gruppo toscano, erede del problemismo salveminiano e del revisionismo rosselliano, di cui s’è già detto, va posta in rilievo la presenza di un sodalizio torinese, memore e cultore della « stagione » gobettiana, animato da Augusto Monti, Mario Fu bini, Dante Livio Bianco, Norberto Bobbio, Carlo Levi, Massimo Mila, Franco Antonicelli, Alessandro e Carlo Galante Garrone, Franco Venturi.

Procedendo affiancati, essi rappresentarono per un decennio circa un punto d’aggregazione di tutti coloro che non si riconoscevano nella polarità radicale indotta in Italia dallo scontro tra le due grandi potenze, e manifestarono ogni mese, sulle pagine del « Ponte », la protesta di una borghesia laica e illuminata contro l’autoritarismo e l’immoralità del prepotere democristiano. La loro opposizione culminò nella battaglia intrapresa per sventare nel 1953 il successo della «[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 7

Brano: [...]ui, Divisione

Aceto, Ezio

Ezio. N. a Sanfront (Cuneo) nel 1918* ufficiale di carriera. Tra gli organizzatori delle prime formazioni partigiane cuneesi, entrò a far parte della banda « Italia Libera » (gruppo di San Matteo di Valle Grana) costituitasi nei giorni immediatamente successivi all’8.9.1943. Comandante di banda nella primavera del 1944, assunse poi il comando militare del II Settore partigiano cuneese e, in tale veste, a fianco di Dante Livio Bianco, il 30.5.1944 sottoscrisse a Saretto (v.) gli accordi politicomilitari con la resistenza francese. Successivamente passò nei ranghi delle formazioni Autonome del Monregalese, alle quali appartenne fino alla Liberazione.

Acquarone, Pietro

N. a Genova nel 1890, m. a Sanremo (Imperia) nel 1948. Di antica famiglia genovese, il duca P.A. aderì al fascismo nel 1925. Nominato senatore del regno il 23.1.1934, nel novembre 1938 ebbe l’incarico di ministro della Reai Casa e lo mantenne fino al 1943, apprezzato da Vittorio Emanuele III per le sue capacità neH’amministrare il patrimonio reale. Tra [...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Dante Livio Bianco, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascismo <---fascista <---G.L. <---fascisti <---C.L.N. <---antifascista <---comunista <---italiana <---Italia Libera <---italiano <---Storia <---fasciste <---Bibliografia <---antifascisti <---nazifascisti <---socialista <---C.V.L. <---antifascismo <---italiani <---socialiste <---d'Azione <---italiane <---Diritto <---Ettore Rosa <---Luigi Ventre <---P.C.I. <---Tancredi Galimberti <---azionista <---azionisti <---socialisti <---Partito comunista <---comunisti <---giellisti <---gollista <---lista <---nazifascista <---Alpina G <---Alpina G L <---Divisione G <---Divisione G L <---I Divisione Alpina <---Italia libera <---Madonna del Colletto <---Massimo Mila <---S.S. <---abbiano <---cristiana <---giellista <---gielliste <---mazziniana <---nazismo <---nazista <---nazisti <---Alessandro Trabucchi <---Aurelio Verrà <---Borgo San Dalmazzo <---Brigata S <---Brigata S A P <---Brigate G <---Brigate G L <---C.L.N.A.I. <---C.L.N.R.P. <---Chimica <---Comando G <---Comando G L <---De Gasperi <---Diritto internazionale <---Divisioni G <---Divisioni G L <---Enrico Martini Mauri <---F.F.I. <---Fernando De Rosa <---Ferruccio Parri <---Francesco Scotti <---Franco Venturi <---G.A.P. <---Giacomo Matteotti <---Il nome <---La lotta <---La sera <---Leone Ginzburg <---Mario An <---Mario Jacchia <---P.S.I. <---Pompeo Colajanni <---Pratica <---R.S.I. <---Reggimento Fanteria <---Riccardo Bauer <---S.A.P. <---S.I.P. <---Storia moderna <---Storiografia <---Veterinaria <---antifasciste <---cristianesimo <---dell'Ufficio <---democristiano <---emiliana <---federalista <---federalisti <---liste <---marxista <---mazziniani <---nazionalismo <---naziste <---riformista <---A.B. <---A.E. <---A.G.G. <---A.M.G.O.T. <---Ada Gobetti in Piemonte <---Adolfo Omodeo <---Adolfo Ruata <---Adriano Olivetti <---Agraria <---Alberto Damiani <---Alberto Travagli <---Alcide De Gasperi <---Aldo Garoscì <---Alessandro Bocconi <---Alessandro Galante Garrone <---Alessio Boccalatte <---Alfredo Piacibel <---Alice Schanzer <---Alla I <---Alleati in Sicilia <---Almérino Trol <---Amerigo Teren <---Amos Pampaioni <---Andrea Camia <---Angelo Noseda <---Ansaldo di Sampierdarena <---Antonio Banfi <---Antonio Giolitti <---Antonio Montioli <---Arduino Bizzarro <---Arnaldo Lucci <---Autonome del Monregalese <---Baldazzi a Roma <---Baldino Lazzerini <---Banca Commerciale <---Banca Commerciale Italiana <---Battaglione Mitraglieri del I Corpo <---Baviera tra Inghilterra <---Belle Arti a Urbino <---Beppe Fe <---Bernardino Coggiola <---Bertoldo Nardini <---Bianchi di Roascio <---Brigata G <---Brigata G L <---Brigate Garibaldi a Cremona <---Brigate Garibaldi nel Piemonte <---Brigate nere <---Brindisi a Salerno <---Bruno Buozzi <---Bruno Cas <---Busca-Ceva <---Buzy-Debat <---C.M.R.P. <---C.N.T. <---Camillo Prampolini <---Capo San Teodoro <---Carletto Besana <---Carlo Enrico <---Carlo Fiori <---Carlo Galante Garrone <---Carlo Lodovico Ragghian <---Carlo Ludovico Ragghianti <---Carlo Mussa Ivaldi <---Casa di Via <---Casale-Chivasso <---Casale-Popolo <---Castagnone di Pontestu <---Centro Studi Piero Gobetti <---Cesare Lazzerini <---Cesare Sessa <---Chandra Bose <---Chiaffredo Belliardi <---Cividale del Friuli <---Clelia Trotti <---Clinica <---Colle Soutron <---Colle del Sautron <---Comando Alta Italia <---Comitato centrale <---Compagnia Rivendicazione Caduti <---Congresso di Livorno <---Convenzione di Ginevra <---Costa Rossa <---Costa Volpino <---Costantino Ghirardi <---Costituitesi in Gruppo <---Croce-Saben <---Cultura e fascismo <---Cuneese da Tancredi Galimberti <---Cuneo Ovest <---D.C. <---D.L.B. <---D.L.L. <---D.P. <---Damiani di Valgrana <---Danilo Dolci <---Dante Livio <---Davide Lajolo <---Diego Del Bello <---Diritto commerciale <---Diritto ecclesiastico <---Divisione del Monferrato <---Divisioni del Cuneese <---Domenico Viotto <---E.L. <---Economia politica <---Edgar Erskine Hume <---Edizioni U <---Elettronica <---Elia Musatti <---Elio Cicchetti <---Emanuele III <---Emidio Mosti <---Emile Chanoux <---Emilio Bigliani <---Emilio Carli <---Emilio Lopardi <---Enrico Gonzales <---Enriquez Agnoletti <---Enzo Enriques Agnoletti <---Erminio Bab <---Ernesto Botto <---Esercito di liberazione nazionale <---Ettore Aresca <---Ettore Troilo <---Eugenio Corti <---Eugenio Reale <---F.U.A.I. <---FIAT <---Facoltà di Veterinaria <---Felice Mautino <---Ferdinando Innamorati <---Fiamme Verdi <---Filippo Amedeo <---Finzi-Contini <---Foro Italiano <---Forte San Giuliano <---Francesca Ciceri Invernizzi <---Francesco Luigi Ferrari <---Francesco Pesce <---Francesco Saverio Nitti <---Francia Costanzo Picco <---Francia nel Battaglione Mitraglieri <---Francisco Ascaso <---Francisco Largo Cabali <---Franco Comessat <---Franco Lavinj <---Fronte Unitario Antifascista <---G.A. <---G.A.F. <---G.L <---G.U. <---G.U.F. <---Gaetano Boni <---Gaetano Floris Fiorini <---Garibaldi di Reggio <---Garibaldi nel Piemonte Occidentale <---Gelasio Caetani <---Gian Carlo Pajetta <---Gianfranco Mattei <---Gioacchino Orlando <---Giorgio Bassa <---Giorgio Paglia <---Giovane Italia <---Giovanni Barbano <---Giovanni Cosat <---Giovanni Giolitti <---Giuliano a Genova <---Giulio Martinez <---Giuseppe Cutica <---Giuseppe Emanuele Modigliani <---Giuseppe Lombardi <---Giuseppe M <---Giuseppe Morvillo <---Giuseppe Olmo <---Giuseppe Vac <---Giustizia penale <---Giusto Toiioy <---Governo Militare Alleato <---Gramsci a Togliatti <---Gramsci in Roma <---Gregorio Agnini <---Guido Bianco <---I Gruppo Divisioni <---Il C <---Il C L <---Il C V <---Il Ponte <---Il vecchio <---In Liguria <---In particolare <---Isacco Na <---Istituto Grafico Bertello <---Italia Jean Lippmann <---Italo Calvino <---Ivan Michailovich <---Jacchia in Emilia <---Jean Lippmann <---Joachim Pei <---La Casa di Via Valadier <---La Divisione Acqui <---La Resistenza a Bologna <---La Scintilla <---La Spezia <---La VII <---La colonna <---La guardia <---La guerra <---La morte <---La prima <---Laghi-Biellese <---Langhe-Monregalese <---Le Grande di Droneretto <---Leone Ginz <---Leonida Patrignani <---Lorenzo Acchiardo <---Luigi Ar <---Luigi Filippo <---Luigi Mancini <---Luigi Pozzo <---Marcello Sol <---Mario Andreis <---Mario Cassiani Ingoni in Liguria <---Mario Celeri Negri <---Mario Pietrelli <---Mario Todeschini <---Marion Rosselli Cave <---Marisa Diena <---Massenzio Masi <---Matteo di Valle <---Maurice Lecuyer <---Max Ju <---Max Juvenal <---Mc-Caffery <---Medio Evo <---Membro del Comando <---Meneghetti nel Veneto <---Michele Giua <---Mmio Andreis <---Monaco di Baviera tra Inghilterra <---Monregalese-Langhe <---Movimento Operaio <---Murato di Lalla <---Nell'Italia <---Nello Niccoli <---Nino Nannetti <---Nuova Antologia <---Nuova Italia <---Omodeo Zorini <---Ordine Nuovo <---Oreste Spinoglio <---Ottocentoprimo Novecento <---P.A. <---P.E.M.P.A. <---P.S.D.I. <---P.S.I.U.P. <---P.S.L.I <---P.S.U. <---Paolo Cavicchi <---Partito Comunista Italiano <---Passo del Cerreto <---Patrizia Salvetti <---Paul Henri Spaak <---Petacchi in Toscana <---Pian del Tivano <---Piazzale Loreto <---Piemonte Ju <---Piemontese da Duccio Galimberti <---Pier Paolo Milanac <---Pier Paolo Pasolini <---Piero Cosa <---Pietro Bellot <---Pietro Comollo <---Pietro Mastino <---Pietro Zanzot <---Pio IX <---Poetica <---Popolo di Sicilia <---Quaranta-Cinquanta <---Quarnaro Cherso <---R.P. <---Raffaele Di Benedetto <---Raggruppamento Divisioni <---Rasella a Roma <---Regina Coeli <---Regione dei Movimenti Uniti <---Renzo Cattaneo <---Renzo Mongiano <---Repubblica Socialista Federativa Jugoslava <---Resistenza in Emilia <---Resistenza in Francia <---Resistenza in Italia <---Resistenza in Liguria <---Resistenza in Milano <---Resistenza in Tetto Murato <---Riccardo Lombardi in Lombardia <---Rivista Storica Italiana <---Rivista storica italiana <---Romeo Campanini <---S.A.S.T.E. <---Sabbio Bergamasco <---Salvatore Di Benedetto <---San Damiano Macra <---San Martino in Beli <---San Matteo di Valgrana <---San Matteo di Valle Grana <---Sandro Delmastro <---Sandro Galante Garrone <---Santa Margherita <---Santa Margherita di Dro <---Scienze <---Scienze politiche <---Scriverà Roberto Battaglia <---Scuola Normale di Pisa <---Senato Luigi Federzoni <---Silvano Adolno <---Silvio Bondesan <---Silvio Burchielli <---Silvio Trenti <---Sirio Rosselli <---Sistematica <---Società Idroelettrica Piemontese <---Società Tubi Mannesmann <---Sopravvenuto I <---Sport di Milano <---Stato di Croazia <---Stefano Biglia <---Stefano Radice <---Storia contemporanea <---Storia del Risorgimento <---Storia medievale <---Storia militare <---Sud-Est <---Susa-Chisone <---Tancredi Gai <---Tito Nobili <---Trasferitosi a Legnano <---Tribunale di Cuneo <---Tribunale di Milano <---Tribunale di Torino <---Tristano Codignola <---U.P.I. <---U.S.A. <---Ugo La Malfa <---Umanità Nuova <---Umberto di Savoia <---Un processo <---Una storia italiana <---V Zona Cu <---Val Ceno <---Valli di Lanzo <---Vallone di Mombercelli <---Via Valadier di Cassola <---Vili Monferrato <---Vincenzo Coppo <---Vittorio Albasini Scro <---Vittorio Buttaroni <---Vittorio Emanuele <---Vittorio Foa <---Volume II <---Willy Jervis <---X Divisione Garibaldi <---abbracciano <---affacciano <---affarismo <---alpinista <---altipiano <---amendoliano <---annessioniste <---antibadogliano <---antipartigiana <---artigiano <---attesismo <---autonomista <---autoritarismo <---azioniste <---capitalismo <---centristi <---ciani <---collaborazionisti <---collettivismo <---combattentismo <---conformismo <---crismi <---cristiano <---d'Aosta <---d'Erna <---dell'Emilia <---dell'Enciclopedia <---dell'Hotel <---dell'Italia <---dell'Ubaye <---dell'Università <---democristiane <---disfattismo <---ebanista <---economista <---einaudiano <---emiliani <---eroismo <---espansionismo <---estetismo <---europeista <---falangisti <---francoitaliana <---gappisti <---giana <---giane <---giolittiano <---gobettiano <---golliste <---gollisti <---guardiani <---guardiano <---hitleriana <---idealismo <---idealista <---illegalismi <---illuminismo <---immobilismo <---insediano <---internazionalisti <---interventismo <---interventista <---interviste <---liberalsocialisti <---liberismo <---littismo <---lombardiana <---luminismo <---marxisti <---meridionalismo <---moralismo <---mussoliniano <---naturalismo <---nazifascismo <---nazifasciste <---nazionalista <---nazionalisti <---neorealismo <---nista <---novecentismo <---populismo <---postfascismo <---prefascismo <---prefascista <---problemismo <---propagandista <---proselitismo <---psicologiche <---qielliste <---reggiana <---revisionismo <---rosselliani <---rosselliano <---salveminiano <---sciste <---siano <---siciliana <---simbologie <---sindacalista <---sindacalisti <---squadrismo <---squadristi <---staliniane <---taliana <---terzaforzismo <---tiana <---tifascismo <---tlgiana <---valligiani <---vitalismo