→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Ciro Di Carlo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 1Entità Multimediali, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 464

Brano: [...]

Nel frattempo si chiarirono anche le ragioni dell’accenno, fatto dal proclama, riguardo ai « contatti » avuti col nemico. La cosa risaliva a un episodio verificatosi ai primi di agosto, i cui sviluppi avrebbero avuto una portata per tanta parte decisiva sulle successive vicende della « Pasubio », fino agli ultimi giorni della Guerra di Liberazione.

Il 12.8.1944 una pattuglia scesa a Caldiero Veronese per giustiziare o catturare il maggiore Ciro Di Carlo, comandante del 40° Battaglione Mobile della G.N.R., dopo aver vanamente atteso l'ufficiale aveva prelevato dall’abitazione di questi il figlio sedicenne e l’attendente. Proposito del capopattuglia partigiano era di scambiare i due sequestrati con i famigliari di Marozin presi in ostaggio dai nazisti: la figlia (che aveva meno di due anni), la madre, la sorella e

il fratello. Immediatamente il cappellano del 40° don Gildo Cbvili e il segretario del Vescovo di Verona arrivarono al Comando della « Pasubio » per iniziare le trattative e, con altrettanta prontezza, Marozin consegnò ai due sace[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Ciro Di Carlo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Battaglione Mobile <---Distaccamento Comando <---G.N.R. <---Girolamo Cardinale <---Guerra di Liberazione <---Il Magg <---La madre <---La tregua <---Pasquali di Crespadoro <---Ponte Facchin di Montecchia <---Retorica <---Selva di Progno <---Verona da Ciccio <---Verona-Vicenza <---Vescovo di Verona <---fascista <---fascisti <---ideologia <---italiani <---nazifascisti <---nazisti