→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Carlo Bergamini è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 5Entità Multimediali, di cui in selezione 4 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 507

Brano: [...]r militare alla memoria. N. a Mantova nel 1911, m. nelle acque dell’Asinara il 9.9.1943. Capitano di corvetta in servizio permanente effettivo, tenne il comando della torpediniera « Perseo » sino al settembre 1942 e, dall’aprile 1943, passò sul cacciatorpediniere « Vivaldi » in qualità di assistente di squadriglia.

L’8.9.1943, conformemente alle clausole di armistizio la sua nave ebbe l’ordine di raggiungere, con tutte le unità deH’ammiraglio Carlo Bergamini (v.), una nuova destinazione. Quando l’unità, sottoposta a bombardamento aereo dai tedeschi, ricevette l’ordine di autoaffondamento, noncurante del pericolo il C. apprestò con grande sangue freddo tutte le manovre necessarie e successivamente, raggiunta un’imbarcazione di naufraghi, constatando che la nave abbandonata si inabissava con eccessiva lentezza, incurante del richiamo del comandante si lanciava a nuoto e ritornava a bordo per maggiorare le vie d’acqua, conscio che così operando avrebbe rinunciato ad ogni possibilità di salvezza.

Ceccarini, Mario

N. a Livorno il 14.8.1908; calz[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 158

Brano: [...]el mare e del cielo, era impresa impossibile. L'unico successo ottenuto dai tedeschi fu quando una delle loro bombe radioguidate centrò in pieno la « Warspite », mettendola fuori combattimento. Con la medesima arma un aeroplano tedesco aveva colpito il 9 settembre nelle acque dell’Asinara (Sardegna) la « Roma », nave ammiraglia della flotta italiana. In pochi minuti questa si era inabissata con 1.500 uomini dell’equipaggio, compreso l’ammiraglio Carlo Bergamini.

La lentezza con la quale procedevano le varie colonne inglesi in marcia lungo la costa tirrenica, lungo il centro della penisola e lungo la costa adriatica diede a Kesselring tutto il tempo di attuare una ritirata ordinata delle sue truppe che retrocedettero a scaglioni, bloccando con abili azioni di retroguardia ogni tentativo di rapida avanzata angloamericana.

Solamente il 23 settembre il 10° Corpo d’armata inglese, forte di 2 divisioni di fanteria, di 1 divisione corazzata e ancora di 1 brigata corazzata, riuscì a superare la resistenza di 4 battaglioni tedeschi e a sfociare nella p[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 549

Brano: [...]), mentre i tedeschi studiavano come impadronirsene con attacchi di sorpresa alle basi.

Poiché la sorte di queste navi veniva ad avere un peso politico notevole, il governo italiano, che pure si disinteressava di centinaia di migliaia di uomini dell'Esercito, si preoccupò soprattutto delle tre grandi corazzate moderne dislocate a La Spezia, proteggendo il golfo con un concentramento di truppe e impartendo disposizioni tempestive aH'ammiraglio Carlo Bergamini (v.), comandante della squadra navale.

°Le tre corazzate riuscirono a prendere il mare la notte tra l'8 e il 9 settembre; la nave ammiraglia « Roma » fu affondata da un aereo tedesco al largo della Sardegna, ma le altre due corazzate raggiunsero Malta l'11 settembre. Alle altre navi non furono diramate istruzioni altrettanto precise; una parte cadde quindi nelle mani dei tedeschi o dovette autoaffondarsi, mentre la maggioranza riuscì a raggiungere i porti angloamericani dando prova di obbedienza e coesione morale.

Solo i sommergibili dislocati nelle basi francesi e tedesche e alcuni min[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 239

Brano: [...]esa stava dirigendosi a Malta, in applicazione degli accordi di armistizio, per consegnarsi agli Alleati.

In realtà, l’ordine di Supermarina era un contrordine, perché la stessa sera delI’8 settembre la Squadra navale della Spezia si disponeva a uscire dal porto per raggiungere la piazza marittima dell’arcipelago della Maddalena, probabile base, onde intervenire contro gli angloamericani in procinto di sbarcare a Salerno (v.).

L’ammiraglio Carlo Bergamini (v.), coman

dante della Squadra di cui la “Roma” era l’ammiraglia, quantunque avesse partecipato a un vertice d’emergenza in vista di una eventuale reazione tedesca contro l’Italia in caso di armistizio, non era stato messo al corrente di quelli che sarebbero stati gli immediati sviluppi della situazione politicomilitare. Alle 21 e 30 Bergamini ricevette in chiaro l’ordine di raggiungere, col resto della flotta, Malta anziché la Maddalena, con la precisazione che, per motivi tecnici, il trasferimento a tale base italiana era stato chiesto dagli angloamericani. L’ordine prescriveva di lasci[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Carlo Bergamini, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---italiana <---italiani <---fascista <---A.N.P.I. <---Bandiera Rossa <---Bocche di Bonifacio <---C.C.L.N. <---C.L.N. <---Carlo Scalera <---Clark in Piazza <---Commissione Regionale del Lazio <---Cèskoslovenska Socialisticha Repu <---D.L.L. <---Diritto <---Filippo Caruso <---Forti II <---G.A.P. <---Gabino Poletti <---Giuseppe Tuli <---Hermann Goering <---Inoltre I <---Lanciotto Ballerini <---Lorenzo Ca <---Murate a Firenze <---Nell'Egeo <---Piazza San Pietro <---Pio XII <---Prefazione di Giorgio Amendola <---Repubblica Democratica Tedesca <---Repubblica Federale Tedesca <---Resistenza nel Senese <---San Paolo <---San Pietro <---Spartaco Lavagnini <---Tomas G <---Tomas G Masaryk <---Vietri sul Mare <---antifascista <---badogliana <---badogliano <---danubiano <---dell'Adriatico <---dell'Aeronautica <---dell'Asinara <---dell'Europa <---fascismo <---italiane <---italiano <---nazifascisti <---nazista <---nazisti <---scisti <---tecnologiche