→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Carlo Alberto Biggini è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 6Entità Multimediali, di cui in selezione 5 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 637

Brano: [...]ma); Giacomo Suardo e Achille Grandi (il primo, presidente del Senato; il secondo, presidente della Camera dei Fasci e delle Corporazioni); Giuseppe Bastianini e Umberto Albini (sottosegretari rispettivamente agli Esteri

e agli Interni — ministeri presieduti da Mussolini — e invitati pur non essendo membri del G.C.); Carlo Scorza (segretario del P.N.F.) ; Alfredo De Marsico (ministro della Giustizia); Giacomo Acerbo (ministro delle Finanze) ; Carlo Alberto Biggini (ministro dell’Educazione) ; Carlo Pareschi (ministro deli 'Agricoltura) ; Tullio Ci anetti (ministro delle Corporazioni); Gaetano Polverelli (ministro della Cultura popolare); Luigi Federzoni (presidente della Reale Accademia d'Italia); Enzo Galbiati (capo di‘stato maggiore della Milizia); Antonino Tringali Casanova (presidente del Tribunale speciale) ; Giovanni Bai eli a, Alberto Frattari, Luciano Gott ardi e A nnio Bruno Bignardi (presidenti, rispettivamente, delle confederazioni fasciste degli Industriali, degli Agricoltori, dei Lavoratori deM’industria e dei Lavoratori dell’agricoltura);[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 297

Brano: Ruttar, Attilio

mente, a svolgere il suo programma, proseguendo la « resistenza produttiva ».

Verso la fine del 1943 si trovò inopinatamente nominato, dalle autorità della repubblica di Salò, rettore delTUniversità e direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa. Ma quando il ministro repubblichino Carlo Alberto Biggini andò a trovarlo in Versilia per comunicargli l’imprevista notizia, Russo gli oppose un animoso rifiuto.

Il Biggini, « che era un giovane vano ma

non cattivo, più che per minacciare, per

mettere suH'avviso, gli comunicò che era pronto il suo mandato d’arresto ».

Costretto a « rapidamente emigrare » insieme con la famiglia, che poteva essere soggetta a rappresaglie, Russo fu per un intero anno assistito e protetto dal viceprefetto Mazza e dal commissario Di Stefano di Firenze, siciliani entrambi, che gli facevano pervenire le informazioni per i suoi spostamenti, perché ricercato. AH[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 319

Brano: [...]o risultò così composto: Guido Buffarini Guidi agli Interni; Domenico Romano ai Lavori pubblici; Antonino TringaliCasanova (v.) alla Giustizia; Domenico Giampietro Pellegrini alle Finanze; Rodolfo Graziani (v.) (che si era “lasciato convincere” aM'ultimo momento) alla Difesa nazionale; Antonio Legnani, sottosegretario alla Marina; Carlo Botto, sottosegretario all'Aeronautica; Silvio Gai, all’Economia corporativa; Edoardo Moroni, all'Agricoltura; Carlo Alberto Biggini (v.), all'Educazione nazionale; Giuseppe Peverelli, alle Comunicazioni (ma si rese “introvabile” e fu sostituito da Augusto Liverani) ; Fernando Mezzasoma (v.), alla Cultura popolare; Francesco Maria Barracu, ministro della Presidenza del

consiglio. La presidenza venne assunta da Mussolini, insieme al dicastero degli Esteri con Serafino Mazzolini sottosegretario.

Inoltre, per completare il quadro degli incarichi, Alessandro Pavolini fu posto a capo del Partito fascista repubblicano (v.), Renato Ricci (v.) al comando della Milizia, Tullio Tamburini a capo della Polizia, Filippo Anfuso (v[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 448

Brano: [...]dalla mormorazione (motivata spesso da conservatorismo) essi siano passati a una più concreta critica, salvo i casi rari e tanto più meritevoli di antifascismo individuale (v. Scuola e Resistenza). Non è comunque privo di significato il fatto che nel febbraio 1943 Bottai (che, del resto, tramava con Galeazzo Ciano e altri gerarchi contro il dittatore), venisse defenestrato da Mussolini e sostituito, come ministro dell'Educazione Nazionale,

da Carlo Alberto Biggini, assai vicino alla tradizione gentiliana e quindi ben lontano dalle ambizioni del suo predecessore.

Secondo dopoguerra

In che misura il crollo del regime abbia rappresentato un’occasione per voltare pagina anche nel campo della scuola o come questo sia invece da considerare uno dei tanti esempi in cui è prevalsa la linea di “continuità” dello Stato, è questione tutt'altro che chiarita. Se una certa rottura ovviamente si verificò, nel senso di una rapida “debottaizzazione” per quanto riguardava gli aspetti più vistosi della propaganda fascista nei manuali e nei programmi, assai azzardato[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 450

Brano: [...].

La scelta degli obiettivi immediati

di lotta e delle forme per parteciparvi purtroppo non rivelava grande fantasia o spirito di iniziativa. Il 23.

12.1943 l’A.I.D.I. aveva lanciato un volantino, con un appello rivolto a tutti gli insegnanti affinché rifiutassero il giuramento di fedeltà alla repubblica di Salò, ma l'iniziativa cadde nel vuoto, perché in effetti questo giuramento non venne chiesto dal ministro dell’Educazione nazionale Carlo Alberto Biggini, essendo più che sufficiente per i fascisti, nella situazione di estrema precarietà politica e militare in cui si trovavano, poter contare sulla collaborazione di fatto dei docenti. Tra la fine del 1943 e la primavera del 1944 l’A.I.D.I. condusse comunque una certa azione di propaganda e promosse lo sciopero delle scuole secondarie di Roma del 29.1. 1944, nel corso del quale fu ucciso dai militi fascisti lo studente Massimo Gizzio, di cui già si è detto. Risalirebbero alla iniziativa dell’A.I.

D.l. anche alcune agitazioni di docenti avvenute nelle città del Nord alla fine del febbraio 1944[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Carlo Alberto Biggini, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascismo <---fascista <---italiana <---fasciste <---Storia <---italiano <---nell'Italia <---Bibliografia <---Cultura popolare <---Didattica <---antifascista <---autoritarismo <---conservatorismo <---fascisti <---A.I. <---A.I.D.I. <---A.P.A. <---Adolfo Omodeo <---Alberto De Stefani <---Alberto Frattari <---Alfredo De Marsico <---Antonino Tringali Casanova <---Augusto Liverani <---Buffarini-Guidi <---C.G.I.L. <---C.G.L. <---C.I.L. <---C.L.N. <---Camera dei Fasci <---Carlo Botto <---Carlo Pareschi <---Cesare De Lol <---Cesare De Vecchi <---Compagnia Genio Artieri <---Concilio di Trento <---Confederazione Italiana dei Lavoratori <---Consulta nazionale <---D.C. <---Dal Carduccial Panzini <---Democrazia del Lavoro <---Difesa a Cremona <---Dino Alfieri <---Diritto <---Diritto pubblico <---Discipline <---Domenico Giampietro Pellegrini <---Duomo a Milano <---Edmondo Rossoni <---Emilio De Bono <---Enzo Galbiati <---Francesco Maria Bar <---G.C. <---Galleria del Duomo <---Gazzetta Ufficiale del Regno <---Giovanni Bai <---Giovanni Giuriati <---Giuseppe Ba <---Giuseppe Bottai <---Giustizia a Brescia <---Gran Consiglio del Fascismo <---Guido Buffarini Guidi <---Guido De Ruggiero <---Il Dal Manzoni <---Il movimento sindacale <---La Cultura <---La nostra lotta <---Lavoro di Milano <---Manduria-Bari-Perugia <---Messina-Firenze <---Mussolini dalla Germania <---Orsoline a Gargnano <---P.C.I. <---P.N.F. <---Patto di Roma <---Pubblici a Venezia <---R.S.I. <---Renato Ricci <---Riva Sanseverino <---Roberto Farinacci <---Scuola Normale Superiore di Pisa <---Stefano di Firenze <---Studi sul Due <---Tringali-Casanova <---Umberto Albini <---Vincenzo Arangio Ruiz <---anticomunismo <---antifascismo <---antifascisti <---classicismo <---comunista <---comunisti <---cristiana <---cristiano <---d'Italia <---dannunzianesimo <---dell'Educazione <---democristiana <---gappista <---gentiliana <---gerarchismo <---ideologia <---ideologiche <---italiane <---italiani <---liberalismo <---lista <---liste <---moderatismo <---mussoliniana <---nazionalismo <---nazisti <---neofascismo <---parrocchiani <---pedagogista <---positivismo <---provincialismo <---psicologiche <---psicologici <---russiano <---siano <---siciliani <---siciliano <---soliniana <---squadrista <---squadristi <---storicista