→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale August Bebel è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 5Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 519

Brano: [...]erà Engels a Kautsky, il 23.2.1891: *Tali intrighi [...] avrebbero dovuto portarlo a tradire veramente il movimento, se per sua fortuna non fosse stato ucciso a tempo ». La sospettata collusione tra Lassalle e Bismarck sarà dimostrata da precisi documenti venuti alla luce nel 1928.

Poco dopo la nascita dell’Associazione generale degli operai tedeschi fu costituita a Londra (28.9. 1864) la Prima internazionale (V.), cui aderirono fra gli altri August Bebel e Wilhelm Liebknecht, noti esponenti del movimento operaio della Germania.

L’unificazione tedesca (186271)

Nell’ottobre 1864, dopo aver vinto la guerra contro la Danimarca, il primo ministro prussiano Bismarck proclamò l’annessione dello SchleswigHolstein, iniziando così quel processo di unificazione della Germania che avrebbe consentito un rapido e imponente sviluppo economico di tutto il paese. Per raggiungere tale fine, il rappresentante degli Junker prussiani non esitò a ricorrere alla guerra, attuando la sua cosiddetta Realpolitik (politica realistica). Egli potè inoltre sfruttare [...]

[...] l’Associazione degli operai era subentrato Johann Baptist e von Schweitzer (183375). Questi, pur criticando i metodi di Bismarck, vista l’incapacità della borghesia liberale di condurre a termine la rivoluzione democratica, finì per accettare come « inevitabile » che l’unificazione tedesca avvenisse sotto il segno delTautoritarismo prussiano. Contro l’opportunismo di Schweitzer (che considerava la classe operaia « immatura », quindi incapace

August Bebel

di assolvere un ruolo nazionale autonomo) si schierarono Wilhelm Liebknecht, Bebel e altri esponenti della sinistra socialdemocratica. Quando Schweitzer assunse toni autoritari nel guidare l’Associazione, essi se ne dimisero e, in un congresso svoltosi a Eisenach nell’agosto 1869, diedero vita a una nuova formazione socialdemocratica, nota come « partito di Eisenach ».

Nel 1870 la lotta tra Francia e Prussia divampò in una guerra aperta, allà quale parteciparono tutti gli Stati della Germania del Nord. La sconfitta francese a Sedan e la pace di Versailles permisero alla Prussia' di anne[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 68

Brano: [...], ma presto il loro organo, il SozialDemokrat, diretto da Johann Baptist von Schweitzer, assunse posizioni talmente opposte accondiscendendo alla politica di Bismarck e portando avanti una linea collaborazionista con la borghesia, che Marx ed Engels furono costretti, nella primavera del 1865, a interrompere la collaborazione e a criticarne aspramente la tattica opportunistica (appoggiati in tale scontro politico da Wilhelm Liebknecht e Friedrich August Bebel).

« La storia dell'Internazionale — scriverà Marx a Botte in una lettera del 29.11.1871 — è stata una lotta continua del Consiglio generale contro le sette e gli esperimenti dilettanteschi che cercavano di prevalere sul movimento reale della classe operaia all'interno stesso deH’Internazionale. Questa lotta venne condotta nei congressi, ma ancor più nelle discussioni private del Consiglio generale con le singole sezioni ».

I, II, III Congresso

Tra il 25 e il 29.9.1865 si tenne la prima conferenza dell’lnternazionale. Vi parteciparono 38 delegati, tra i quali Marx, Odger (presidente d[...]

[...]

IV, V, VI Congresso

Il IV Congresso dell’Internazionale si tenne a Basilea, dal 5 al 6. 9.1869, presenti 78 delegati provenienti dalla Francia, dalla Germania, dal Belgio, dalla Svizzera, dall’Italia e dalla Spagna. Tra i partecipanti si ricordano Eccarius, Jung, Applegarth e Lucraft del Consiglio generale; Wilhelm Liebknecht, che rappresentava la nuova frazione del partito di Eisenach (sorto dalla scissione con i lassaìliani e fondato da August Bebel e dallo stesso Liebknecht nell’agosto

1869); Moses Hess; Bakunin, che rappresentava anche gli italiani. I principali problemi teorici trattati al Congresso furono quelli della proprietà collettiva della terra e del diritto ereditario.

Il V Congresso, fissato per il 5.9.1871 a Parigi, fu sospeso in seguito alla repressione scatenata dalla borghesia francese dopo i fatti della Comune (v. Francia). In luogo del congresso, dal 17 al 23 settembre si ebbe, a Londra, una riunione del Consiglio generale, alla quale parteciparono Marx ed Engels. Al centro della discussione vi fu la lotta per Io [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 73

Brano: jr*

Internazionale, Seconda

rante il Congresso di Gotha i lassalliani si erano fusi con il partito di Eisenach diretto da August Bebel e Wilhelm Liebknecht, costituendo il Partito operaio socialdemocratico tedesco.

Le tesi di quel Congresso vennero duramente attaccate, per il loro carattere opportunistico, da Marx ed Engels nel famoso scritto Critica al programma di Gotha.

In Russia, Plechanov aveva fondato nel 1883 il gruppo Emancipazione del lavoro, Tunica organizzazione politica del proletariato russo che, malgrado alcuni residui populisti, fosse chiaramente orientata in senso marxista.

In Francia, durante un congresso tenuto a Marsiglia nel 1879, erano state gettate le basi del partito operaio, detto anche « gue[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine August Bebel, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Diritto <---socialista <---Comitato centrale <---Johann Baptist <---anarchismo <---lassalliani <---opportunismo <---riformista <---socialisti <---Alexandre Miller <---Comune di Parigi <---Confederazione del Nord <---Congresso di Erfurt <---Congresso di Gotha <---César De Paepe <---Emancipazione del lavoro <---Engels a Kautsky <---Friedrich August Bebel <---Germania del Nord <---Guglielmo I <---Guglielmo I di Prussia <---Henry Mayers Hyndman <---Iconografia <---Il I <---Il II <---Il III <---Il IV <---Il V <---Jules Guesde <---La storia <---Lettera aperta <---Lucraft del Consiglio <---Marx a Botte <---Moses Hess <---Napoleone III <---Primo Maggio <---Samuel Gompers <---Seconda Internazionale <---Sozial-Demokrat <---Storia <---Wilhelm Lieb <---bakuninista <---bismarckiana <---bismarckiano <---blanquisti <---classista <---collaborazionista <---dell'Internazionale <---gradualismo <---guesdista <---italiani <---liani <---marxista <---oscurantismo <---populisti <---possibilista <---possibilisti <---proudhoniani <---prussiana <---prussiani <---prussiano <---riformismo <---riformisti <---riforniste <---salliani <---separatiste <---settarismo <---sindacalisti <---socialismo <---socialiste <---tradeunionisti <---utopisti