→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Antonio Cieri è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 3Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 265

Brano: [...]i in duri combattimenti al Carrascal di Huesca, ma nello stesso mese la Colonna Italiana venne sciolta e i volontari che la componevano furono in buona parte aggregati alle Brigate Internazionali (v.).

Carlo Rosselli, che già dopo la battaglia di Almudévar aveva rinunciato al comando, anche perché afflitto dai postumi delle ferite subite a Monte Pelato, nel dicembre 1936 era rientrato a Parigi per curarsi ed era stato sostituito al comando da Antonio Cieri (si veda la voce “Giustizia e Libertà”).

Nel corso degli otto mesi di campagna, della Colonna Italiana entrarono a far parte complessivamente circa 350 volontari. Tra i comandanti di sezione si ricordano: Giuseppe Bifolchi, Umberto Marzocchi, Libero Batti stelli, Emilio Canzi, Rodolfo Gunscher, Agostino Casati (Raimondi), Ottorino Orlandini.

I caduti furono complessivamente 53: Aurelio Aiacci, Mario Angeloni, Giuseppe Barberis, Francesco Barbiere, Libero Battistelli, Camillo Berneri, Natale Bricante, Attilio Bulzamini, Severino Casale, Andrea Cauderay, Michele Centrone, Vittorio Cerrete[...]

[...] volontari. Tra i comandanti di sezione si ricordano: Giuseppe Bifolchi, Umberto Marzocchi, Libero Batti stelli, Emilio Canzi, Rodolfo Gunscher, Agostino Casati (Raimondi), Ottorino Orlandini.

I caduti furono complessivamente 53: Aurelio Aiacci, Mario Angeloni, Giuseppe Barberis, Francesco Barbiere, Libero Battistelli, Camillo Berneri, Natale Bricante, Attilio Bulzamini, Severino Casale, Andrea Cauderay, Michele Centrone, Vittorio Cerretelli, Antonio Cieri, Carlo Cocco, Andrea Coltiva, Luigi Crisai, Natale Cuzzucoli, Oreste Della Croce, Fosco Falaschi, Giuseppe Ferrari, Umberto Ferrari, Pompeo Franchi, Angelo Giancolano, Amedeo Gianotti, Rivoluzio Gilioli, Vittorio Golinel//, Bruno Gualandi, Rodolfo Gun

265



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 68

Brano: [...]i, portaordini nel Battaglione « Garibaldi », nel combattimento di Puerta de Hierro (Madrid); il calabrese Natale Cocuzzoli nella battaglia di Al modóvar; Cosmo Pi rozzo a Huesca; il sardo Giovanni Dettori a Teruel. Nell’attacco del Carascal di Huesca caddero: Giuseppe Pensai di Rovigo, l’emiliano Carlo Poli, il toscano Luigi Trapassi, il piemontese Vittorio Ortore, il napoletano Severino Casali, il veneto Giuseppe Pagani, l’architetto abruzzese Antonio Cieri, l’emiliano Giuseppe Silvestri ni, il veneto Aldo Per issi no, il toscano Mario Marotti. E ancora sul fronte di Huesca, il modenese Rivoluzio Gi gl ioli, ad Alcaniz (Teruel), l’umbro Armando Vecchietti; a Barcellona, Carlo Cocco; sul fronte di Saragozza, il bolognese Cesare Lenzarini, combattente nel Battaglione « Matteotti »; all’ospedale di Barcellona, Mario Corghi di Reggio Emilia; sul fronte del centro, il romano Carlo Traverso e altri di cui non si hanno i nomi.

La Guerra di liberazione

Al 25.7.1943 si trovavano a Ventatene, a Ponza e in altre isole di confino circa 150 anarchici, [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 264

Brano: [...] Stato (1926); Socialismo liberale pubblicato a Parigi nel 1930; scritti vari su Quaderni di G.L. (193235); scritti vari nel settimanale Giustizia e Libertà (193437); scritti vari apparsi postumi.

A.D.P.

Rosselli, Colonna

Prima Colonna Italiana. Formazione di combattenti volontari italiani, operante a fianco dei repubblicani nella guerra di Spagna dall'agosto 1936 all’aprile 1937, al comando di Carlo Rosselli (v.), Mario Angeloni (v.) e Antonio Cieri.

Origini

Fin dai primissimi giorni seguiti alValzamiento militare di Franco (v.) in Spagna (18.7.1936), Carlo Rosselli esule a Parigi decise di promuovere una formazione armata antifascista che combattesse al fianco dei legalitari spagnoli. A tale scopo, 5 giorni dopo il “golpe” franchista, il capo di “Giustizia e Libertà” indisse una riunione nella sede parigina del movimento, sita in Rue du Val de Gràce. Comunisti e socialisti non raccolsero l'invito a parteciparvi. La Direzione comunista si rifiutò adducendo il fatto che i partiti operai francesi avrebbero inviato in Spagna solo medi[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Antonio Cieri, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---antifascisti <---fascismo <---italiani <---socialisti <---Carlo Cocco <---Michele Centrone <---antifascismo <---antifasciste <---comunista <---fasciste <---fascisti <---italiana <---A Monte Pelato <---A.D.P. <---Alceste De Ambris <---Andrea Cau <---André Malraux <---Antonio Casaccia <---Antonio Gramsci <---Aurelio Aiacci <---Bruno Gualandi <---C.G.L. <---C.N.T. <---Carascal di Huesca <---Carlo Conti a Huesca <---Carlo Rossel <---Carlo Traverso <---Colonna Italiana <---Corghi di Reggio <---Cosmo Pi <---Critica sociale <---Diana di Milano <---Edmondo Rossoni <---Errico Malatesta <---G.B. <---G.L. <---Giovanni Dettori a Teruel <---Giuseppe Barberis a Huesca <---Giuseppe Di Vittorio <---Giuseppe Pensai di Rovigo <---Leandro Sorio <---Libero Batti <---Libero Battistelli <---Luigi G <---Mario Maggiolari <---Michele Schirru <---Mussolini a Palazzo Chigi <---Oggi in Spagna <---Oreste Della Croce <---P.C. <---P.O.U.M. <---Partito comunista <---Pietro Ranieri a Ferlete <---Puerta de Hierro <---Quarto Stato <---Radio Barcellona <---Riforma sociale <---Rivoluzio Gilioli <---Rivoluzione liberale <---Rodolfo Gunscher <---S.I.M. <---Severino Casale <---Sgoverno Badoglio <---Socialismo liberale <---Stefano Vatteroni <---Storia <---U.I.L. <---U.R.S.S. <---U.S.I. <---Ugo Fedeli <---Umanità Nova <---Umberto Marzocchi <---Unione Italiana del Lavoro <---Val de Gràce <---Vittorio Golinelli di Mirandola <---Vittorio Ortore <---Zelmira Bìnazzi <---antifascista <---comunisti <---emiliano <---falangiste <---fascista <---franchista <---franchisti <---giellista <---giellisti <---individualisti <---interventismo <---italiano <---liniana <---marchigiano <---massimalisti <---mussoliniani <---nìgiana <---siciliano <---sindacalisti <---socialista <---trotzkisti